nocciola

La Sicilia della nocciola

Per avere contezza del terzo posto siciliano, a livello nazionale, nella produzione di nocciole dobbiamo muoverci nella zona dei Nebrodi in provincia di Messina, passando per Tortorici. A partire da un livello di 700 mt dal mare, il noccioleto si allarga come coltura principale e diventa prodotto tipico di qualità. Parte la scommessa fra i produttori del luogo e, soprattutto, per quelle nuove generazioni costrette a scegliere se portare avanti l’azienda di famiglia o seguire tendenza più moderne. C’è chi ha scelto entrambi, aggiungendo quell’elemento che fa sempre la differenza: il tocco femminile. A Carla piace vedersi come il frutto del nocciolo; la crisi agricola non ha di certo messo in crisi lei e la sorella che, prendendo in mano la conduzione dell’azienda, hanno deciso di chiudere la filiera arrivando al consumatore finale con un prodotto completo. E a coronare questa sfida è stato l’incontro con un’altra fautrice delle tradizioni siciliane: Isabella Catalano, lei si occupa della parte dolce, ed è pastry chef de La Bottega Reale di Tortorici, che realizza una linea di prodotti in cui le nocciole dei monti dei Nebrodi sono l’ingrediente principale. Scopriamo così la Sicilia della nocciola, prediletta da un pubblico di nicchia che sa e conosce le peculiarità di un prodotto che nella sinergia di questa esperienza viene arricchito da quella passione al femminile che rappresenta un vero e proprio marchio di qualità.

mde

Sapori e charme, in un tempo sospeso

L’esperienza culinaria diventa un viaggio inebriante di ricordi, storie, curiosità perché vengono raccontante da uno chef che accompagna i propri ospiti alla scoperta dei sapori tipici della nostra terra, arricchita dalle sue avventure di vita. Nicola Sammartano è tornato ad operare nella sua città di origine, Marsala, portando con sé tutte le competenze che ha acquisito lavorando nelle brigate degli chef più importanti d’Italia, catturando i segreti delle rinomate cucine stellate della Michelin, preparando portate per i vip e per grandi occasioni.

Insieme al socio Giovanni Maggio, hanno definito il ristorante una locanda di charme, azzardando un accostamento di concetti molto lontani; ma basta scendere i primi scalini, poco al di sotto della strada di via Fardella, che il luogo che ci accoglie giustifica termini e apre al mondo della ristorazione siciliana completo di storia, eleganza e di servizi di qualità. Le Caserie fa rivivere l’atmosfera antica di Palazzo Frisella, proprietà di un ricco commerciante di fine ottocento, proponendo le location nell’uso a cui erano originariamente destinate. E’ qui che la servitù della ricca famiglia consumava e trascorreva le serate bevendo quel vino, ancora sconosciuto, che poi divenne il simbolo della città. I due ambienti recuperati con minuziosi accorgimenti stilistici, fra un rustico ricercato e un moderno ovattato, si accompagnano ad una suggestiva illuminazione, per creare un’atmosfera che porta indietro nel tempo.

Agli ospiti va la possibilità di scelta di accomodarsi nella sala ristorante o nella sala osteria, per gustare un pranzo completo accompagnato dai vini di produzione locale o affidarsi alla fantasia dello chef, per degustare più portate da condividere in compagnia.

A Le Caserie è l’originalità a fare la differenza. Non c’è un singolo elemento che non sia stato scelto per volontà dei gestori o riproposto adattandolo all’ambiente. Allo stesso modo, il menù è una creazione esclusiva di piatti che portano la firma di Nicola Sammartano, arricchiti dalla sua voglia di scoperta e sperimentazione continua che hanno evoluto la tradizionale cucina siciliana ad un narcisismo visivo che appaga anche la vista. Ma la straordinarietà dei sapori è dettata, anche, dall’accuratezza della preparazione dei cibi e dalla loro cottura. Spingendosi oltre il regno dei fornelli, si trovano pentole e arnesi espressamente ricercati per adeguate tecniche di cucina.

Non c’è niente di casuale in un ambiente che risveglia un angolo della vecchia Marsala e ne esalta l’antica struttura. Questo è quello che si può ammirare all’interno della corte e salendo le scale che portano alle raffinate camere destinate ad ospitare i visitatori della città o chiunque voglia godere di una serata all’aperto, ammirando i tetti del centro storico. Le Caserie è un progetto che nasce dalla voglia di rivivere gli antichi stili di vita, di tornare alle loro abitudini e ai loro gusti, soprattutto di offrire a tutti un percorso di gusto sano e completo, che esalta tradizioni e sposa tendenze.