IMG-20200403-WA0021

Lasciare scorrere, mentre la natura fa il suo percorso

Quaresima obbligata per tutti, in attesa di questa Pasqua 2020 che sarà di certo indimenticabile. Tra sconcerto e preoccupazione questo primo mese impensabile è passato. Ce l’abbiamo fatta; e allo stesso modo passeremo il prossimo, facendo degli obblighi comportamentali la nostra quotidianità, ormai stravolta. I 40 giorni prima della Pasqua sono giorni di dura prova come quelli di Gesù che attraversa il deserto e viene tentato. E ce la fa ad andare avanti verso il suo destino, nonostante sia consapevole che il peggio per lui deve ancora arrivare. Lo fa per una “causa che sta al di sopra di ogni sofferenza”. Sopporta ingiustizie, viene privato della libertà e non ha colpe. Se riflettiamo e ci immedesimiamo, capiamo che in fondo il nostro percorso di vita non è così diverso. E in questo dobbiamo trovare la risposta alle nostre inquietudini: LASCIARE SCORRERE.

Intanto, è divertente vedere come stiamo tutelando la nostra salute, scoprendo ironicamente abilità che non pensavamo: cantiamo, recitiamo, scriviamo, cuciniamo, creiamo, giochiamo, ci teniamo in forma, ci osserviamo. Abbiamo capito la forza di una parola detta a voce e ci manca il contatto umano che avevamo sostituito con una chat. E, intanto, che da casa aspettiamo il prossimo caffè al bar in compagnia, c’è una natura che miracolosamente aggredisce lo spazio che un tempo era suo. Perché la natura va avanti sempre. Lo vediamo da quel tramonto che, ogni anno in questo periodo, fotografiamo mentre ci regala uno spettacolo di colori; lo vediamo in quell’isola a noi vicina, Pantelleria, dove la natura fa il suo percorso e sfida sole, vento, il mare; lo vediamo nella forza di una mamma che partorisce, che mette a parte ogni preoccupazione, inutile a quella “causa che sta al di sopra di ogni sofferenza”. Donne. Accanto a loro chi le conforta, le aiuta e le supporta nel più grande miracolo che è la vita!

Tags: No tags

Leave a Comment